Malattie rare, tornano i Cuori di biscotto Telethon per la ricerca

[ad_1]

malattie rare telethon

Al via l’iniziativa “Io per lei”: il 29-30 aprile e il 1 maggio in 1.500 piazze italiane troverete i biscotti della Fondazione e con 12 euro potrete sostenere la ricerca sulle malattie rare

Nel weekend del 29 e 30 aprile, ma anche lunedì 1 maggio, quando molti italiani saranno a casa in occasione della Festa dei lavoratori, Telethon torna nelle piazze con i suoi dolci biscotti a forma di cuore.

L’iniziativa Io per Lei 

Si tratta dell’iniziativa Io per lei, la campagna primaverile della Fondazione che permette di sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare acquistando in 1.500 piazze in tutta Italia (per conoscere il banchetto più vicino visita il sito della Fondazione Telethon) i Cuori di biscotto con una donazione minima di 12 euro.

L’obiettivo dell’iniziativa

«La campagna nasce dal desiderio di mettere in campo una mobilitazione collettiva per le mamme di bambini affetti da malattie genetiche rare – spiega Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon. – Ciò che vogliamo fare è celebrare la catena di solidarietà speciale che si verifica quando donne legate alla Fondazione, che svolgono attività molto diverse, dalla ricercatrice alla donatrice, si attivano per queste mamme perché sanno che la ricerca può migliorare e salvare la vita dei loro figli. Si generano grandi energie, che sono poi le stesse energie che permettono la sopravvivenza dell’attività di Telethon fin dalla sua origine».

I Cuori di biscotto

I Cuori di biscotto, prodotti dalla storica pasticceria genovese Grondona, sono disponibili in tre gustose varianti, pasta frolla al burro, farina integrale e pasta frolla al cacao con gocce di cioccolato fondente, e contenuti in scatole di latta eleganti in tre differenti colori: rosa, celeste e verde.

Un bel regalo per la Festa della mamma 

Dolcetti ideali, non solo per accompagnare un tè pomeridiano o una colazione, ma anche per fare un regalo alla propria mamma in occasione della sua festa il prossimo 14 maggio. Per chi vuole regalare i biscotti, infatti, sarà possibile accompagnare la scatola con un biglietto, da personalizzare con un messaggio d’auguri. Se, invece, volete sostenere la ricerca, ma non potrete acquistare i biscotti Telethon nelle piazze, potrete richiedere la confezione direttamente sul sito della Fondazione nella sezione dello shop solidale.

L’importanza di sostenere la ricerca

Attraverso le iniziative che ogni stagione mette in campo Telethon, il sostegno degli italiani è sempre molto generoso e permette alla Fondazione di mandare avanti importanti studi e sperimentazioni cliniche, finalizzati alla ricerca di una cura per le malattie rare.

Grazie a questo supporto, diversi risultati scientifici e terapie sono, e saranno, raggiunti. «Sono davvero migliaia le pubblicazioni scientifiche generate dalla ricerca Telethon, che permettono di diffondere nel mondo i progressi dello studio sulle malattie genetiche rare» sottolinea la direttrice generale Pasinelli. «Tra i risultati più importanti del 2016, l’approvazione del primo farmaco genetico per la cura di una grave immunodeficienza, l’ADA-SCID».

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Malattie rare, la condizione dei pazienti e dell’assistenza in Italia

Malattie rare: 118 a carico del servizio sanitario

Screening neonatale obbligatorio per 40 malattie rare

Emofilia: la terapia genica non è lontana

Chiedi un consulto di Malattie rare

[ad_2]

Fonte qui

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*