Bambini: quando si inizia a controllare la vista?

loading...

[ad_1]

Carico il video…

L’esperto di OK, Edoardo Ligabue, spiega qual è l’età giusta per iniziare a controllare la vista dei più piccoli e ogni quanto fare la visita oculistica

Se la visita oculistica è importante per gli adulti, immaginate quanto lo sia per i bambini. Grazie a un semplice controllo, infatti, si possono valutare la condizione di salute degli occhi e della vista, con lo scopo di prevenire, diagnosticare o monitorare un disturbo o una patologia oculari.

Come si svolge una visita oculistica?

Innanzitutto, viene eseguito l’esame della vista, che consente di misurare l’acutezza visiva espressa comunemente in decimi. Si passa poi a esaminare il fondo oculare, con l’obiettivo di osservare le strutture presenti all’interno dell’occhio, e la pressione, per controllare che non vi siano danni al nervo ottico.

Bambini: quando iniziare e ogni quanto fare la visita?

Qual è l’età giusta per sottoporre il bambino alla prima visita oculistica? E ogni quanto è necessario farla? La parola a Edoardo Ligabue (puoi chiedergli un consulto qui), coordinatore dei servizi oculistici del Centro Diagnostico Italiano (CDI) di Milano.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Ogni quanto bisogna sottoporsi alla visita oculistica?

Visita oculistica: come si svolge e quali esami vengono fatti

Bambini e mal di testa: ecco tutti i falsi miti

Cos’è la maculopatia?

 

Chiedi un consulto di Oculistica

[ad_2]

Fonte qui

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*