La terapia per l’ipertensione va riformulata in estate?

[ad_1]

Carico il video…

Molti medici lo consigliano, ma non tutti i pazienti lo necessitano. Ascolta il parere dell’esperta Maddalena Lettino

Le persone che seguono una terapia per l’ipertensione arteriosa, durante l’estate possono discutere con il proprio medico l’eventualità di riformulare la terapia, perché il caldo può alterare i valori pressori del paziente (ecco come si misura la pressione). Assolutamente vietato il fai-da-te.

Parola all’esperta

Nella videointervista, l’esperta Maddalena Lettino, Responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia dello Scompenso all’Ospedale Humanitas di Rozzano, spiega quali farmaci e dosaggi vengono solitamente ridotti in estate e quali tipologie di pazienti, invece, non necessitano una riformulazione della terapia ipertensiva.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Problemi cardiovascolari e vacanze: i consigli per un’estate a cuor leggero

Ipertensione e aereo: quali precauzioni prendere?

Cuore e sole: quali farmaci rendono la pelle fotosensibile?

Cuore e caldo: ecco a cosa devi stare attento

Chiedi un consulto di Cardiologia

[ad_2]

Fonte qui

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*