Epatite A: perché si contrae il virus e come si cura

[ad_1]

Antivirali specifici non ne esistono, quindi la cura si basa su riposo e dieta specifica. Soprattutto all’inizio è necessario non fare sforzi di alcun tipo e idratarsi con due litri di acqua fuori dai pasti. Meglio fare quattro-cinque pasti al giorno e molto leggeri, a base di carboidrati, più digeribili perché si trasformano subito in zuccheri, e senza grassi, che affaticherebbero il fegato. Vietati latticini, insaccati, carni grasse, dolci e alcolici ma
concessi frutta, verdura, cereali e olio d’oliva. Le proteine animali vanno assunte due-tre volte a settimana per aiutare il fegato a rigenerarsi. Utili anche integratori vitaminici (Vitamina E soprattutto) e antiossidanti naturali per il fegato, come la curcuma, la sillimarina e il tarassaco.

[ad_2]

Fonte qui

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*